Il corso di Economia e Gestione delle Imprese seconda parte (EGI 2) propone lo studio di teorie economiche, modelli manageriali e tecniche di gestione, con l'obiettivo di trasferire agli studenti gli strumenti necessari a governare i processi di funzionamento dell’impresa. L’approccio è fondato sul concetto di “valore economico”, proposto quale finalità principe della gestione aziendale; la prospettiva di studio proposta agli studenti, invece, è duplice: i processi e le funzioni.

La prospettiva dei processi propone l’analisi della gestione d’impresa quale sequenza di decisioni strategiche, attività operative e controlli delle performance che, seppure caratterizzate da contenuti specialistici differenti, convergono su una comune finalità: la creazione di valore economico, materiale e immateriale. La prospettiva delle funzioni, invece, approfondisce il contenuto tecnico e specialistico di tutte le principali attività che caratterizzano il funzionamento di un’impresa, raggruppate per omogeneità – ossia per similarità o contiguità dei contenuti delle conoscenze “strumentali” al raggiungimento degli obiettivi aziendali: marketing, produzione, logistica, approvvigionamenti, finanza e così via -. La ricerca di tali omogeneità e la progressiva specializzazione delle conoscenze del management e dei dipendenti aziendali è, peraltro, basilare ai fini dell’apprendimento e dell’accumulazione di competenze distintive, individuali e organizzative - Smith docet.......ricordate la produzione degli spilli?

Nello specifico, il programma della seconda parte del corso di EGI si concentra solo su alcuni dei temi sopra menzionati. Qui di seguito, pertanto, vengono descritti i contenuti del corso.

La seconda parte di EGI approfondisce l’esame di modelli, metodologie e tecniche di gestione delle singole attività funzionali: la funzione commerciale, la funzione di produzione e le operation, gli approvvigionamenti, la logistica, la funzione finanziaria, e così via. Per ogni funzione aziendale vengono presentate ed esemplificate metodologie e tecniche, idonee ad affrontare operativamente i principali problemi gestionali. Per ciascuna attività funzionale, vengono, inoltre, posti in evidenza i nuovi orientamenti gestionali determinati dalla diffusione delle tecnologie digitali e della rete Internet.

La seconda parte di EGI si conclude con una unità didattica interamente dedicata alle tecniche di analisi e di sostegno alle decisioni della gestione (previsione delle vendite, gestione delle scorte, ecc. ecc.), in cui viene inoltre discusso il business plan come strumento di pianificazione delle attività d'impresa. Si intende in tal modo proporre agli studenti l’aspetto più operativo della gestione d’impresa, e nondimeno di rilevanza massima ai fini della concreta realizzazione degli obiettivi imprenditoriali.

Il programma delle lezioni inerenti la seconda parte di EGI è articolato in quattro unità didattiche che, nello specifico, approfondiscono i seguenti temi:

unità 5 - Fondamenti di marketing e di gestione commerciale;

unità 6 - Principi di finanza e di gestione finanziaria dell’impresa;

unità 7 - Modelli e tecniche di gestione della produzione e delle operation, modelli e tecniche di gestione dei materiali (approvvigionamenti e logistica);

unità 8 - La gestione dinamica - modelli di controllo e sviluppo manageriale: tecniche di analisi per la gestione d’impresa, sviluppo imprenditoriale e il business planning.

IMPORTANTE: per la preparazione dell'esame in modo da superarlo brillantemente suggerimento di impostare la preparazione in primis attraverso gli appunti e le slide del corso... chiederemo sicuramente cose che sono state trattate a lezione. Quindi approfondire la preparazione attraverso le dispense e, infine, attraverso il libro di testo.

Il libro di testo per la seconda parte del corso di EGI è:

S.Sciarelli, 2014, La Gestione dell'Impresa. Tra teoria e pratica aziendale, Cedam, Padova.

***** 

Programma A.A. 2016/2017 (libro di testo Sciarelli nuova edizione - 2014)

 SUDDIVISIONE ANALITICA DEI CAPITOLI DEI LIBRI TESTO DA STUDIARE PER CIASCUNA UNITA’ DIDATTICA

Si ricorda che le lezioni saranno connesse a tale testo, pur considerando che la preparazione non può prescindere dalla slide e dagli appunti delle lezioni in aula.

 

RICORDATE!!! I capitoli indicati dovranno essere integrati dalle SLIDE e dagli APPUNTI relativi alle lezioni (su cui è consigliabile impostare in via preferenziale la preparazione).  

Unità Argomenti  Riferimenti 
5  Funzione Marketing  slide + appunti + Sciarelli 2014: Capitolo 13
6  Funzione Finanza  slide + appunti + Sciarelli 2014: Capitolo 15
7  Funzione Produzione   slide + appunti + Sciarelli 2014: Capitoli 14 e 16
8  Tecniche di gestione e Business Plan   slide + appunti + Sciarelli 2014: Capitolo 19

 

La frequenza è fortemente consigliata agli studenti che hanno già seguito alcuni corsi fondamentali quali: "Istituzioni di Economia (micro)", "Economia Aziendale", "Matematica Generale", "Statistica".